Lettori in erba

Finalmente torniamo a parlare di libri!

Il primo appuntamento del 2011 è fissato per giovedì 17 febbraio 2011 (ore 18.30-20.00) ad Arezzo presso i locali del Coordinamento provinciale del volontariato in via Cavour 97 . Gli altri incontri sono previsti nei giorni: 17 marzo; 21 aprile; 6 maggio . La partecipazione è gratuita.

Per chi non conosce ancora le iniziative che propongo  nel tentativo di promuovere la lettura tra bambini, bambine, adolescenti, colgo l’occasione per dire che Lettori in erba si rivolge a volontari, educatori, genitori, insegnanti, nonni, studenti, cittadini che desiderano attivarsi per portare la lettura ad alta voce in luoghi pubblici (ospedali, comunità educative, residenze sanitarie, centri diurni, parchi, centri commerciali, scuole, centri per famiglie, biblioteche, etc). Lettori in erba tenta anche di creare occasioni di incontro tra persone di ogni età: bambini, adolescenti, adulti, anziani, anche nell’intento di contrastare l’isolamento dei neogenitori e di quanti si prendono cura altre persone.

www.LIBERWEB.it  ha selezionato  LETTORI IN ERBA tra le iniziative degne di attenzione. E’ la seconda volta che LIBER sostiene i progetti di Lettori in erba, la volta precedete lo ha fatto in occasione di LIBERABIMBI. Questo rappresenta per me certamente un importante riconoscimento, dal momento che LIBER è una delle riviste più importanti del settore, e una dimostrazione di amicizia

Lettori in erba ha al suo attivo:

– la costituzione del gruppo di lettori volontari in pediatria Liberabimbi presso l’ospedale S. Donato di Arezzo.

– la promozione, nel 2007, di un Circolo di studio per mamme ed insegnanti, sul tema della lettura per bambini e bambine tra 0 e 6 anni, con particolare attenzione al valore della lettura ad alta voce.

– un percorso biennale con le educatrici di quattro asili nido di Roma, su come proporre libri  nei primi 36 mesi di vita, come allestire spazi e calibrare i tempi per rispondere ai bisogni dei bambini e delle bambine. All’interno del percorso –svoltosi tra il 2008 e il 2010- sono stati realizzati libri artigianali e curate piccole biblioteche nei servizi coinvolti.