documento-acquisito-25

libertà ed educazione

img_7594

ritratti e sintesi visive sono di Barbara Donati, realizzate rispettivamente tramite xilografie e tecniche miste

Il seminario La centralità del bambino e la regia educativa che si è appena concluso ha visto i partecipanti impegnati in un excursus storico per leggere in una cornice puntuale i contributi originali di Maria Montessori, Elinor Goldschmied, Emmi Pikler, Jella Lepman, Bruno Munari.

img_7603

ritratti e sintesi visive sono di Barbara Donati, realizzate rispettivamente tramite xilografie e tecniche miste

I lavori, co-condotti dalla sottoscritta (Francesca Romana Grasso, Edufrog) e Alice Gregori (Emmi’s Care) sono stati impreziositi dai ritratti eseguiti dall’artista Barbara Donati e dalle sue sintesi visive realizzate con tecniche miste.

Le dieci tavole sono frutto di un precedente progetto, che ci vide lavorare fianco a fianco su testi e immagini (qui è possibile leggere un’intervista in cui si racconta).

img_7605

ritratti e sintesi visive sono di Barbara Donati, realizzate rispettivamente tramite xilografie e tecniche miste

Durante le due giornate lavorative si è spostato lo sguardo tra bisogni profondi del bambino, dell’adulto, dell’anziano, riflettendo di volta in volta su elementi di vicinanza e peculiarità che orientano e influenzano la relazione, per analizzare le fatiche, le occasioni di agio, gli strumenti per condurre una regia educativa rispettosa, attraverso un ambiente maieutico e un dispiegarsi del tempo rispettoso e funzionale.
Superficiali interpretazioni di libertà portano spesso, oggi, gli adulti a confonderla con lo spontaneismo -che danneggia per primi i bambini, lasciandoli in balia di bisogni che non trovano soddisfazione: sono sempre più frequenti le situazioni in cui si ritrovano a tiranneggiare adulti inermi e incapaci di assolvere al loro compito di regia educativa, con grande fatica per entrambi (ne avevo scritto qui).

img_7615

alcuni testi con cui abbiamo dialogato per intrecciare sguardi ed esperienze degli autori analizzati

Non è mancata la domanda che usualmente accompagna chi si approccia al pensiero montessoriano:

ma alla fine, la tanto declamata libertà del bambino è reale?

domanda alla quale si è risposto attraverso la tavola di Barbara.

img_7621

tavola di Barbara Donati, una sintesi su cui il gruppo ha lavorato

Intrecciando le teorizzazioni di Emmi Pikler con quelle dello psicologo Henri Wallon, si è poi riflettuto sul significato dell’equilibrio ai fini della percezione di sicurezza e benessere nel bambino.

img_7626

ritratti di Emmi Pikler e sintesi visiva del libero movimento in posizione supina- di Barbara Donati

Teoria e attivazioni si sono intrecciate per toccare letteralmente con mano l’indistinguibilità di soma e psiche.

img_7710

un momento del seminario in cui i partecipanti hanno potuto fare personalmente esperienza di come il corpo reagisce a cura e incuria

La celebre frase montessoriana la mano organo dell’intelligenza è stata letta anche alla luce del pensiero dell’assistente sociale psichiatrica Elinor Goldschmied e di Emmi Pikler.

img_7647

ritratto di Elinor Goldschmied, sintesi visiva -di Barbara Donati- e cestino dei tesori

Letture di libri preziosi sulla cura e sulla libertà ci hanno traghettato verso la storia di Jella Lepman e il suo illuminato contributo a favore dei bambini tedeschi del dopoguerra (ne avevo scritto qui).

img_7820

ritratto di Jella Lepman e sintesi visiva- di Barbara Donati

Quattro testi ci hanno portato nel mondo dei libri con le figure:
di Cristina Bellemo e Alicia Baladan, Storia piccola,  edito da Topittori: una poesia in parole e segni che ha offerto una sintesi pregiata di molti contenuti trattati durante il seminario;
di Cho Won Hee, I giganti e le formiche, in casa orecchio acerbo (ne ho scritto qui): getta uno sguardo sulla cura e la gentilezza narrando per frizione;
con Emmanuelle Houdart si è esplorata la natura dei Rifugi, grazie a logos;
infine abbiamo poetato frugando tra gli oggetti custoditi nelle tasche con il Cosario, di A. Napolitano, S. Molinari, per edizioni corsare.

img_7798

img_7814

img_7826

In tema di albi illustrati si è analizzato alcuni esempi di sperimentazioni operate da Bruno Munari, che ancora oggi, a distanza di cinquant’anni fanno scuola, per poi passare all’analisi dei  Prelibri.

img_7862

img_7860

img_7864

img_7865

Ci siamo salutate sapendo che tra pochi mesi si svolgerà un secondo seminario di approfondimento, aperto anche a chi non era presente a questo.

[foto di Alice Gregori, l’immagine di testata è tratta da Yang Liu, Today meets Yesterday, Taschen,2016 ]