Documento acquisito-4 (copia)

ateismo e spiritualità

Leo Lionni, al termine di un viaggio in Giappone rispose così a Tanikawa che gli chiese quali fossero le convinzioni religiose:

“Sono un ateo mistico”. Mi aspettavo che qualcuno dei partecipanti si mostrasse sconcertato, come di certo sarebbe successo ad alcuni dei miei amici americani ed europei, ma qui nessuno mosse ciglio. Dopo tutto, il primo Budda non fu forse ateo e mistico? Sentire e riconoscere l’abbraccio di un continuum universale non implica di necessità credere in Dio -a me succede quando, totalmente assorto nel mio lavoro, riesco a sperimentare quel raro momento di pensiero e volontà e memoria e sentimento, con i muscoli del corpo che paiono sciogliersi in un unico armonioso scorrer d’energia, un accordo di perfezione – il momento della leggerezza dell’essere che i miei amici zingari chiamano duende.
[Leo Lionni, TRA I MIEI MONDI, Un’autobiografia, Donzelli, 2014, a cura di M. Negri e F. Cappa]

Letture:

Documento acquisito-1

“La Bibbia per non credenti” si può definire un grande romanzo agnostico, dove non solo Dio, ma anche la curiosità dell’uomo ha un ruolo nella creazione. In questo volume sono raccontate le storie della Genesi: la sconsolata solitudine di Dio prima della creazione, Adamo ed Eva, il serpente e la cacciata dal Paradiso, il diluvio universale e la Torre di Babele per finire con il peregrinare della discendenza di Abramo dalla Mesopotamia fino all’Egitto. C’è un affascinante invito che attraversa le pagine di questo libro e che ci spinge a rivisitare i nostri miti fondativi e il ruolo che noi, esseri umani, abbiamo avuto in essi. “La Bibbia per non credenti” ci rivolge, in modo curioso e intelligente, delle domande per le quali non esiste un’unica risposta. [dalla quarta di copertina]

Documento acquisito-2

La ricerca del Sapere assoluto, di tutte le imprese impossibili è certo la più vertiginosa, di tutti i viaggi il più avventuroso. E si snoda per quattromila anni di storia lungo testi sacri e tradizionale orale, teologia, filosofia, poesia e scienza, e per parabole, favole, immagini ai quattro angoli del pianeta. [dalla quarta di copertina]

Documento acquisito-3

Che cos’è la vita? Che cosa significa credere in qualcosa?Può la spiritualità avere un ruolo nell’esistenza quotidiana?Quando si parla di “Dio” che cosa s’intende? [dalla sovracoperta]

Documento acquisito-4

Per finire, un racconto di Dino Buzzati:

L’onnipotente aveva già costruito l’universo, sistemando con fantasiosa irregolarità di distribuzione le stelle, le nebulose, i pianeti, le stelle comete e, con un certo compiacimento, stava contemplando lo spettacolo, quando uno dei suoi innumerevoli ingegneri progettisti, a cui aveva affidato il compito della grande idea, si avvicinò con l’aria di chi aveva premura.