Tutti a Bologna, per …

In quanto anarchico, lo scrittore può intanto attribuirsi in buona coscienza il modesto ruolo del lombrico nel terriccio della cultura che altrimenti si disseccherebbe nell’aridità delle convenzioni. (Stig Dagerman, La politica dell’impossibile, Iperborea, 2016, pag.58) I lombrichi purificano la terra trasformando rifiuti in humus, sono ermafroditi e dotati di una straordinaria sensibilità per tatto, gusto e […]

Continua la lettura…

immaginare l’altrove, con Wiesner

Nutrire l’immaginario  dei giovani è un atto di cura che mi piace immaginare come piacere fine a se stesso, anche se agevola la crescita di persone libere, cooperative e felici. Ecco una carrellata dei lavori di David Wiesner, che con mondi “altri” alimenta visioni e accende scintille d’intelligenza. Basta il tronco di un albero sradicato dal vento per lasciarsi […]

Continua la lettura…

libri vivi, di più: brulicanti!

Il padre dei Wimmelbilderbücher è Ali Mitgutsch (Alfons Mitgutsch all’anagrafe, nato a Monaco di Baviera il 21 agosto 1935), illustratore, autore, pittore, pubblicitario. Rundherum in meiner Stadt (Nella mia città), del 1968, è considerato il primo Wimmelbuch nei paesi di lingua tedesca; dobbiamo ringraziare  la psicologa infantile Kurt Seelmann per avergli dato impulso, negli anni ’60, a […]

Continua la lettura…

Paperino contro Allende: tra utopia e distopia

Qui: Svegliati, zio Paperino. Quo: Davvero… quel tipo così simpatico non sembrava un ladro di gioielli. Paperino: Non sempre la gente è quello che sembra. (Disneylandia, n. 452, pag.7) Il critico letterario Ariel Dorfman  e il sociologo Armand Mattelart scrissero Come leggere Paperino (Feltrinelli, 1971) quando Allende era al potere. Questo libro è la risposta a un […]

Continua la lettura…

adolescenti vs adulti

Nel corso dell’adolescenza, gli esseri umani devono affrancarsi dai complessi legami e dipendenze che hanno stabilito con i genitori, e una certa misura di rifiuto attivo, a volte violento, fa spesso parte del processo. Paradossalmente, quest’urgenza innata può far sentire gli adolescenti provvisoriamente isolati, ma è stato provato che il conflitto con i genitori, in […]

Continua la lettura…

Il filo rosso della vita

Il filo rosso del destino (運命の赤い糸 Unmei no akai ito) è una leggenda popolare di origine cinese diffusa in Giappone. Secondo la tradizione ogni persona porta, fin dalla nascita, un invisibile filo rosso legato al mignolo della mano sinistra che lo lega alla propria anima gemella. Il filo ha la caratteristica di essere indistruttibile: le due […]

Continua la lettura…

Agritate e bambini, in fattoria

L’album delle figure d’inverno L’estate muore, l’inverno è arrivato… ditini a spillo, il mattino è gelato, passeri e corvi dalle ali scure e i miei libri con le figure. Ora che l’acqua è diventata sasso io e la tata abbiamo lento il passo mentre ruscelli dalle acque pure scorrono nei libri con le figure: Tutte […]

Continua la lettura…

Una persona perbene

Marguerite è la signora gentile che ci presenta lo splendido albo di India Desjardins e Pascal Blanchet, Il Natale di Marguerite (Bao edizioni, 2015) con le cui immagini dialogo oggi: un vero e proprio capolavoro “senza età” e “senza tempo”. Non so quanti si immedesimeranno in Marguerite, ma,  a prescindere dall’essere in là con gli anni o meno, […]

Continua la lettura…

Ponti di libri per la pace

Tanto tempo fa ho scritto queste parole in ricordo di Jella Lepman, parole per tutti i bambini che subiscono la guerra, anche in nome della sicurezza. Bombardando si uccidono bambini, civili, soldati arruolati loro malgrado, si uccidono persone. Alla guerra, nel mio immensamente piccolo, contrappongo diete di poesia, scienza, arti visive e plastiche, letture in […]

Continua la lettura…