Leggere il mondo: aperte le iscrizioni al corso di letteratura e pedagogia

si ringrazia Conc per la gentile concessione dell’immagine

Prosegue la collaborazione tra l’associazione di promozione sociale EdufrogAps e la Libreria Tiritera: dopo il successo della prima edizione del corso di letteratura e pedagogia sono adesso aperte le iscrizioni per la seconda edizione

Leggere il mondo

Rispetto alla prima edizione alcune novità:

– gli incontri si svolgeranno di giovedì, ore 18.30-21.00, per agevolare la partecipazione di chi lavora, a partire dal 27 settembre

– il corso è articolato in 4 moduli, 16 incontri e 9 voci per interrogare ipotesi e pratiche nel mondo intorno: Cosa significa cultura? Quali sono le sfide della Pedagogia e della Letteratura nella società contemporanea? Come cambiano i rapporti tra adulti e infanzia in un mondo popolato da oggetti?

-il ciclo si sostanzia in un mix-max di lecture, laboratori, conversazioni, attraverso cui cercheremo di allenare lo sguardo a cogliere elementi di discontinuità e continuità, di dare voce – e gambe – a pratiche educative capaci di far partecipare l’infanzia e la gioventù alla vita sociale.

Confermata invece la consueta attenzione alla storia: è lungo una linea del tempo che si inseriscono le varie letture degli eventi, delle idee, degli spostamenti e delle pratiche.
Parole chiave: pedagogia, storia, letteratura, sociologia, fotografia, gioco, infanzia, pluralismo, cultura materiale, educazione civica.

Programma

1° MODULO: pedagogia, partecipazione, cultura

27 settembre
Cultura- culture,-con Daniele Brigadoi Cologna
La contemporaneità ci sfida a ripensare il significato di cultura a partire da una visione dialogica e pluralista, capace di prendere le distanze dall’esibizione delle differenze e ripensare la questione dei diritti e delle libertà per superare il relativismo culturale e le insidie che in esso si nascondono. Quali sono le buone domande per generare una tensione positiva di ricerca?

4 ottobre
Le macchine e noi – con Stefano Laffi
L’uomo primitivo inventava utensili, e il bambino prova a trasformare ogni cosa in strumento di gioco, di potenza. Ci affascinano i superpoteri, questo andare oltre noi stessi, e ci gratifica l’esercizio dell’intelligenza, che progetta e realizza una trasformazione del mondo, modellando la realtà che ci circonda.

11 ottobre
Oltre #MeToo: Parole e immagini contro la violenza – con Andrea Rampini
Per contrastare le molestie sessuali è necessario capirle: al progetto europeo “me&you&everyone we know” hanno partecipato migliaia di giovani e adulti tra Milano, Bucarest e Goteborg: ne parleremo a partire da un mazzo di carte e dalle illustrazioni di Arianna Vairo.

18 ottobre

Fare cultura per l’infanzia – con Francesca Romana Grasso
L’idea di fanciullezza è culturale, mutevole, influenzata dalle proprie esperienze e dallo zeitgeist. Nella storia dell’umanità occidentale, connotata dall’intolleranza contro l’infanzia, si radica la sfida contemporanea di arginare lo scarto tra le dichiarazioni e le azioni degli adulti.

2° MODULO: Lezioni di sguardo

8 novembre
L’ABC della fotografia – con Matteo Balduzzi
Quali sono le origini della fotografia? E quale impatto sul mondo ha avuto e continua ad avere? Una veloce passeggiata nella storia della fotografia focalizzandoci su alcune tappe fondamentali, analizzando i linguaggi e le pratiche che hanno modificato il nostro modo di guardare.

15 novembre

Il fondo di libri fotografici per bambini e ragazzi della Biblioteca della Provincia autonoma di Trento – con Roberta Opassi
La curatrice del fondo di libri fotografici di Trento interrogherà la propensione sociologica e antropologica che per sua natura la fotografia possiede, per interpretare il mondo che circonda l’infanzia e l’adolescenza, nell’ottica della complessità e della varietà.

22 novembre
Tra spazio bianco e immaginario narrativo. La fotografia: un medium in mezzo – con Giuseppe Bartorilla
La fotografia documenta, ma funziona anche per raccogliere, catalogare e, soprattutto, narrare il mondo. Ma cosa succede quando L’immagine fotografica incontra illustrazioni, parole e bambini?

29 novembre
Fotografia e Arte pubblica – con Matteo Balduzzi
La fotografia come forma di relazione o come interrogazione della realtà? Sono due tra le strade oggi più fertili per la fotografia e per la produzione di immagini, divergenti nelle modalità e nei risultati ma unite da una stessa tensione sociale e civile. Esamineremo in profondità alcuni progetti per addentrarci nelle problematiche dell’una e dell’altra via.

3° MODULO: Parola, immagine e corpo dell’albo illustrato

10 e 17 gennaio
L’ABC dell’albo illustrato – Francesca Romana Grasso
Parole, disegni, copertine, risguardi, pagine, formati, dimensioni, orientamento, carta, rilegatura, colori e molti altri aspetti concorrono ad animare le storie negli albi.

24 gennaio
Perdersi e ritrovarsi nell’immaginario visivo:simboli, metafore, archetipiConc
Sbirceremo tra librerie di simboli, muovendoci tra alcuni universalmente acquisiti ed altri più situazionali, toccando il tema degli archetipi e quello della rappresentazione del corpo umano

31 gennaio
Scrivere e tradurre la parola, negli albiGuia Risari
Dialoghi sulle regole narrative che concorrono alla realizzazione di un buon equilibrio tra testo, immagini ed elementi paratestuali, introducendo anche l’ambito delle sfide che la traduzione pone in essere.

4° MODULO: Infanzia, gioco, libri-gioco

7 febbraio
Giocare solo per gioco? – Francesca Romana Grasso
Il gioco è stato indagato sotto molti aspetti, ripercorreremo attraverso le letture di pagine celebri alcune riflessioni che hanno accompagnato la conoscenza del mondo dell’infanzia

21 – 28 febbraio, 7 marzo
A Milano si scrive l’ABC dei libri gioco – Francesca Romana Grasso
Basterebbero due nomi per inquadrare il contributo milanese alla comparsa dei libri gioco: Bruno Munari e Loredana Farina.
prelibri libri gioco per studiarne il funzionamento, a partire da una visione unitaria della persona.

Info
Gli incontri si svolgeranno presso la Libreria Tiritera, in via Govone, 30 – 20155 Milano.
Per partecipare all’intero percorso è richiesto un contributo da versare all’associazione EdufrogAps pari a € 480,00; per partecipare al singolo modulo è richiesto un contributo di € 120,00.
Per iscriversi: 0233607883 \ 349 9582544.
L’iscrizione si considera completata con il versamento del contributo, che implica l’accettazione del regolamento.