Chi cura chi? buone domande

Prendersi cura di qualcuno: cosa significa? Mettersi a disposizione dell’altro? Com-prendere il ventaglio di emozioni che saturano il silenzio? Aspettare? Tollerare intrusioni nella propria sfera privata? Rinunciare al proprio spazio personale per essere “sempre” tutti vicini-vicini? Essere porto per chi naviga in solitaria? Interrompere il proprio lavoro per condividere un momento, un pensiero, un bisogno? […]

Continua la lettura…

Psicomotricità e pedagogia al servizio della persona – 2/3

  Prosegue con questo post la restituzione di alcune riflessioni trattenute in occasione del seminario ASEFOP svoltosi a Bologna il 15 febbraio. (Qui il primo contributo) I Bambini che hanno tutto, di che cosa hanno bisogno? Philippe Lemenu (GREPPA – Bruxelles) ha evidenziato come tra i cambiamenti sociali del ventunesimo secolo si annoverino alcune cause […]

Continua la lettura…

Il bambino al centro… e l’adulto?

Cosa possiamo imparare da M. Montessori, E. Pikler, E. Golschmied, B. Munari, J. Lepman in relazione ai primi anni di vita? Come possiamo esprimere cura e rispetto attraverso uno stile educativo coerente? Rifletteremo su questi temi in un percorso articolato in tre incontri, durante i quali confronteremo in maniera spiraliforme i contributi originali di ciascuno. […]

Continua la lettura…

libertà di movimento e autostima

Nella prefazione all’edizione italiana di Per una crescita libera, Emmi Pikler constatava con soddisfazione quanto fosse cresciuto l’interesse di vari studiosi in relazione al significato che assume la libertà di movimento ai fini dello sviluppo di una personalità sana. La parola “competenza” in riferimento al neonato e al bambino piccolo, è oggi assai frequente in ambienti […]

Continua la lettura…

dammi tempo, fammi fare da solo!

Sunshine di Jan Ormerod, recentemente scomparsa, è un albo splendido per tanti motivi, ma ciò che mi colpisce particolarmente è: – la composizione delle immagini, che danno conto della dinamicità che caratterizza le giornate dei bambini e delle bambine, ma restituisce anche un tempo lento, a misura di bambino come di adulto; – come riesce ad […]

Continua la lettura…

seminari, percorsi e laboratori di Edufrog

Presento alcune iniziative in programma a Milano (in via Veniero, 47-MM1) Gli orari non sono convenzionali e spaziano tra la prima parte della mattinata, le pause pranzo, pomeriggio e la tarda serata per tentare di venire incontro alle diverse esigenze poste in essere dai contratti flessibili e dai prolungati orari di apertura dei servizi socioeducativi, ma […]

Continua la lettura…

Isole d’intimità al nido

Sta per concludersi un percorso di formazione e consulenza che mi ha vista lavorare con due nidi. Abbiamo analizzato da molteplici punti di vista un tema: il nido è principalmente un “luogo di vita” che pone al centro il bambino. Nei mesi passati abbiamo effettuato una lettura critica dell’ambiente, per verificare se esiste coerenza tra […]

Continua la lettura…

Monica Guerra chiude il convegno di Pistoia

Riporto alcune parole chiave del discorso tenuto da Monica guerra in conclusione del XVIII Convegno “Dalla parte del futuro: risignificare parole e pratiche nei luoghi dell’infanzia” (29-30-31 marzo 2012), accompagnandole con alcune pensieri.  SPERANZA = tendere verso Monica Guerra ha speso questa parola con appropriatezza, scegliendo bene di non cedere ai suoi dubbi sull’utilizzarla oppure […]

Continua la lettura…

Caregiving familiare e disabilità gravissima

Tempo fa mi è stato chiesto di scrivere la presentazione del testo : Cecilia Maria Marchisio e da Natascia Curto (a cura di), Caregiving familiare e disabilità gravissima, una ricerca a Torino, Unicopli, 2011 La ripropongo integralmente: Il testo si rivolge ad un pubblico ampio di persone: caregivers, operatori di associazioni, servizi sociosanitari, politici. Offre […]

Continua la lettura…