quando la poesia ti sorprende

La poca sabbia mi ha riportata alla sabbia tanta queste parole sono scaturite dalla bocca di una delle 24 agritate presenti al corso di formazione che ho condotto ieri, presso Coldiretti, alla mia domanda: Quali sensazioni avete provato giocando con la sabbia? facendo risuonare in me parole di Giusi Quarenghi io sono il cielo che nevica azzurro […]

Continua la lettura…

Osservazione e regia educativa nel gioco con la sabbia

[articolo scritto a quattro mani con Alice Gregori, psicomotricista e presidentessa dell’Associazione Emmi’s Care] L’osservazione rappresenta” lo strumento” principe per conoscere e comprendere l’altro, per dosare e calibrare le proprie azioni, per accogliere al meglio i bisogni, anche quelli non espressi. Quando osserviamo un bambino, stiamo prestando attenzione a ciò che gli piace, dispiace, gli interessi, […]

Continua la lettura…

Buona scuola: tanti la fanno, davvero!

In una scuola elementare domandai ai bambini quali erano i loro sogni per il futuro. Ha risposto subito Massimo. “Diventare miliardario!” Sogno, condiviso dagli altri bambini, che ci fa riflettere. Oggi è difficile educare, perché il nostro impegno di formare a scuola il cittadino che collabora, che antepone il bene comune a quello egoista, che […]

Continua la lettura…

Le sfide educative del villaggio metropolitano: gli albi parlano

Costruire alleanze educative e di cura, è possibile? Le sfide del villaggio metropolitano  è il tema dell’incontro introduttivo al ciclo di pomeriggi pedagogici in biblioteca Educare che fatica…! Nelle due giornate svoltesi nelle biblioteche milanesi di Sant’Ambrogio e Lorenteggio (qui programma e calendario dell’intero ciclo, ingresso gratuito) si è potuto incrociare sguardi, esperienze, pensieri di […]

Continua la lettura…

Alleanze educative in biblioteca

Buoni libri accendono domande, in biblioteca le raccoglieremo per portarci a casa nuovi sguardi. Come di consueto Alleanze educative in biblioteca solleciterà riflessioni senza la pretesa di insegnare alcunché. Le Biblioteche di Sant’Ambrogio e Lorenteggio hanno coprogettato insieme  a Edufrog e all’Associazione Emmi’s Care un ciclo di 8 incontri  Educare che fatica! finanziato dal Consiglio di zona 6. Come sempre lo […]

Continua la lettura…

cosa penserebbe Andersen delle nuove Streghe?

[Arte ed educazione da sempre si confrontano, scontrano e incontrano, pungolando e sollecitando le persone a riflettere. In particolare quando si tratta di letteratura per ragazzi. E i premi letterari hanno in questo un ruolo non secondario. Oggi del Premio Strega Ragazze e Ragazzi voglio parlare] Nel luglio 2015  viene bandita la prima edizione del Premio […]

Continua la lettura…

Condividere curiosità ed esperienze: passi verso una crescita collettiva

Venerdì sera si è riunita la Rete Pikler Italia, a Bologna. Nata il 29 marzo 2014 per la volontà di approfondire le tematiche della primissima infanzia attraverso le idee dell’approccio di Emmi Pikler, la Rete conta oggi 58 persone ed è aperta a tutti coloro che sono interessati a farne parte (per contatti: retepikleritalia@gmail.com). Attualmente […]

Continua la lettura…

I prossimi seminari che terrò a Bologna e Milano

I sentimenti dei bambini, (6-11 anni) a Bologna, sabato 16 maggio (dalle 10.00-13.00 e 14.00-18.00) Quest’epoca frettolosa sembra dimenticarsi di curare un’alfabetizzazione sentimentale e civica, presa come è dal valorizzare le emozioni. Buona letteratura sostiene invece il costituirsi di competenze di più lungo respiro, capaci di andare oltre l’effimera commozione, poiché affonda le radici di […]

Continua la lettura…

bambini e consumismo, un pomeriggio pedagogico in biblioteca

Sabato 14 marzo, la biblioteca di Monteroni d’Arbia, ha ospitato un pomeriggio pedagogico da me condotto. Il tema sul quale si è lavorato: Bambini e consumismo. Le finalità dell’incontro erano: accompagnare e sostenere il ruolo educativo degli adulti analizzando alcune situazioni che, in quanto apparentemente incontrastabili, sovente finiscono per essere ignorate (effetto struzzo). Principalmente il mio proposito era […]

Continua la lettura…