coltivare odio e sofferenza

I bambini del paese giocano alla guerra negli atri delle case fredde e così piene che sembrano scoppiare; giocano con i figli vestiti di stracci dei profughi dall’est o dai Sudeti. I bambini del paese rimangono a letto fino a mattina inoltrata per ingannare lo stomaco facendolo ancora dormire all’ora di un pasto che non […]

Continua la lettura…

Storie di diritti e di rovesci

Questo post fa parte del progetto CONTAMINAZIONI CULTURALI: uno sregolato mix-max di bibliografie, segnalazioni, appunti, mappe, immagini: una stringata sintesi di letture e visioni   Conquistata l’unità d’Italia e la sua indipendenza nazionale, 1861, il nord e il sud erano due realtà sostanzialmente separate, il paese era ancora la somma di ex statarelli divisi tra loro, rimasti a […]

Continua la lettura…

cultura a 360°: la biblioteca di Prato

Tra le mille sorprese di Prato la Biblioteca! o meglio: l’ Istituto culturale e di documentazione Lazzerini. A partire dalla scultura posta davanti all’ingresso, dell’iraniano Hossein Golba Cultura. Colonna vertebrale della Vita mi ha richiamato alla mente il romanzo La Casa di carta del brasiliano Carlos Marìa Domingues (Sellerio, 2001): …gli chiese di trasformare i suoi libri in mattoni. […]

Continua la lettura…

storie di muri

Giuliano Ferri in Abbasso i muri! ci delizia con la storia di un topino che scopre per caso l’esistenza di un mondo al di là del muro; unendo le sue forze a quelle di altri lo smonta e, al bisogno, lo tramuta in ponte. Giuliano Ferri, Abbasso i muri, Minedition, 2016 Ne IL MURO Crescere […]

Continua la lettura…

Ponti di libri per la pace

Tanto tempo fa ho scritto queste parole in ricordo di Jella Lepman, parole per tutti i bambini che subiscono la guerra, anche in nome della sicurezza. Ponti di libri per la pace Ponti distrutti da bombe anni stravolti da efferati tormenti mercanti di armi morti ammazzati violenza soprusi terrore e lamenti. Questo mondo conosco, mi […]

Continua la lettura…

Cuori di Waffel

IL PRIMO POMERIGGIO DELLE VACANZE ESTIVE Lena e io costruimmo una funicolare tra le nostre due case. A sperimentarla, come al solito, sarebbe stata lei. Si arrampicò coraggiosamente sul davanzale, afferrò la fune con entrambe le mani e si buttò fuori avvinghiando i piedi nudi alla corda. Aveva tutta l’aria di essere una cosa pericolosa. […]

Continua la lettura…

Gli adolescenti non sono bambini

“Una cosa è certa: odio, vendetta e castigo non sono la soluzione. Non possono che riportarci indietro, nell’abisso.” (Dal diario di Odd Nansen, attivista norvegese, rinchiuso nei campi di concentramento di Grini e Sachsenhausen) Peculiarità di questo spicchio di storia è la propensione a sfumare le differenze delle diverse epoche della vita: bambini e bambine […]

Continua la lettura…

promuovere cittadinanza attiva e consapevole, risignificare la memoria

Oggi ho il piacere di ospitare un contributo scritto a 4 mani da Alessandro Cattunar e Paola Tarantelli dell’Associazione 47|04. E’ un pezzo piuttosto lungo, che però ho deciso di lasciare pressocchè integro perché racconta di partecipazione, cultura, educazione, propositività, di impegnato per leggere il presente attraverso il passato, parla anche di come si semina […]

Continua la lettura…

Un popolo disse NO!

Tutte le storie cominciano con “C’era una volta”… Dopo ogni “C’era una volta” ne viene un altro …  E per fare in modo che i “C’era una volta” non ci trascinino sempre più in basso nel buco senza fondo, sarà meglio che d’ora in poi ci chiediamo sempre “Alt! Quando è successo?” Se poi ci chiediamo anche “Ma […]

Continua la lettura…