Scrivere di Storia per l’infanzia

Ho letto “ Una rivoluzione di carta” di Gigliola Alvisi (Piemme edizioni, 2019). La rivoluzione a cui fa riferimento l’autrice è quella operata da Jella Lepman a partire dal 1946 con il progetto -da cui poi nacque Ibby– che portò ai bambini tedeschi una visione alternativa a quella nazista in cui erano cresciuti. Per compiere […]

Continua la lettura…

Riga: taccuino di viaggio 1\2

Riga, la capitale lettone è in pieno fermento, si presenta ricca di sfaccettature, con profili urbani che talvolta sembrano definiti dal caso tanto quanto dai cambiamenti politico-economici: solo il fiume Daugava e la folta vegetazione urbana sembrano placidamente indifferenti ai rapidi mutamenti che la città fatica a metabolizzare. Oltre 800 palazzi Art Noveau eretti per […]

Continua la lettura…

Storie dalla DDR

Questo post fa parte del progetto CONTAMINAZIONI CULTURALI: uno sregolato mix-max di bibliografie, segnalazioni, appunti, mappe, immagini: una stringata sintesi di letture e visioni   Due libri sulla vita nella DDR, molto diversi tra loro, mi hanno colpito negli ultimi mesi: Sangue dal naso e altre avventure è un fumetto autobiografico che racconta l’infanzia di Nadia Budde, cresciuta  nella […]

Continua la lettura…

Central Library, Manchester

La Central Library della città di Manchester, progettata da E. Vincent Harris, è stata inaugurata nel 1934 ma completamente restaurata nel 2010, con una rivisitazione che ha voluto proiettare nell’avanguardia architettonica l’ispirazione classica dell’edificio, sortendo un effetto di cui i cittadini sono molto orgogliosi. La biblioteca pubblica è posta in piena centro ed è aperta dal […]

Continua la lettura…

il potere delle parole

Le parole non sono mai neutre, anzi, spesso, il loro potere è direttamente proporzionale all’apparente banalità. Nel 1941 Henri Wallon, considerato padre della psicologia genetica insieme a Piaget, pubblica L’evoluzione psicologica del bambino  (Bollati Boringieri, 1987). la realizzazione del bambino da parte dell’adulto che diventerà non segue un percorso senza deviazioni, biforcazioni o giri. (…) […]

Continua la lettura…

storie di emancipazione

Anna Maria Mozzoni (Milano, 1837 – Roma, 1920) si batté tutta la vita per  le donne: rivendicò per loro il voto amministrativo e politico; nel 1878 rappresentò l’Italia al Congresso internazionale per i diritti delle donne di Parigi; nel 1879 fondò a Milano la “Lega promotrice degli interessi femminili”; nel 1908 fece parte dell’ennesimo comitato per la ricerca […]

Continua la lettura…

ci sono cose che devono essere fatte

Else  arricchisce il suo catalogo con la Ballata di chi approva questo mondo, di Bertold Brecht, interpretato visivamente per mano di Henning Wagenbreth, che recentemente ha rilasciato questa dichiarazione L’illustrazione non è decorazione: come tutte le discipline artistiche deve avere rilevanza sociale e produrre dibattito. Brecht scrisse questa Ballata nel 1932. Bertold Brecht, ill. Henning Wagenbreth, Ballata […]

Continua la lettura…

leggere bene, leggere tutti!

La scommessa Sinnos con l’alta leggibilità continua a segnare successi, con fumetti che si fanno leggere con gran piacere, per la qualità della storie principalmente, per gli accorgimenti tecnici in sceconda istanza. Nella collana Leggimi graphic anche La leggenda di Zumbi l’immortale, testi  di Fabio Stassi e visivo di Federico Appel, per rievocare le gesta di Zumbi, […]

Continua la lettura…

Buona scuola: tanti la fanno, davvero!

In una scuola elementare domandai ai bambini quali erano i loro sogni per il futuro. Ha risposto subito Massimo. “Diventare miliardario!” Sogno, condiviso dagli altri bambini, che ci fa riflettere. Oggi è difficile educare, perché il nostro impegno di formare a scuola il cittadino che collabora, che antepone il bene comune a quello egoista, che […]

Continua la lettura…