le parole dell’incuria in letteratura

Nello splendido racconto I figli del mastro vetraio di Maria Gripe, oggi in catalogo Iperborea , viene descritto sapientemente l’impatto negativo dell’incuria, quella forza impari e oscura che spegne i bambini, persuadendoli di non meritare attenzioni: Il Palazzo era pieno di servitori che a turno si prendevano cura dei bambini. Ma le persone di servizio […]

Continua la lettura…

coltivare odio e sofferenza

I bambini del paese giocano alla guerra negli atri delle case fredde e così piene che sembrano scoppiare; giocano con i figli vestiti di stracci dei profughi dall’est o dai Sudeti. I bambini del paese rimangono a letto fino a mattina inoltrata per ingannare lo stomaco facendolo ancora dormire all’ora di un pasto che non […]

Continua la lettura…

Libri a tema

Libri a tema: cosa sono? esistono libri che non siano a tema? a chi servono? Quando libri per bambini e giovani trattano un solo argomento, isolandolo dagli altri, raramente sono artisticamente validi, a meno che l’autore non si sia prefisso esplicitamente di indagare o rappresentare uno specifico aspetto. Più frequentemente, in un buon libro, da […]

Continua la lettura…

pedagogia e letteratura

I libri sono educatori silenti, come sosteneva Jella Lepman, talvolta ti stanno a fianco, altre fungono da specchio, altre scuotono e turbano, spesso rappresentano palestre emozionali in cui è possibile mettersi nei panni degli altri o provare sentimenti senza censurarli. Ciascuno risponde a ciò che legge in maniera personale, in base alle possibilità che ha in […]

Continua la lettura…

sistema integrato 0\6, ad Arezzo

Sabato  25 novembre, ad Arezzo, si è svolto il convegno Meno Alti dei Pinguini, parte di un progetto che nasce dalla collaborazione tra la Cooperativa Sociale Progetto 5 di Arezzo, la Cooperativa Culturale Giannino Stoppani di Bologna e la Libreria La Casa sull’Albero, a seguito della mostra Un Altro Sguardo. Figure e storie di diversabilità nei libri […]

Continua la lettura…

la prima risata

Sono tornata da Bologna con due libri nel cuore e uno nella borsa, l’altro se lo era conquistato Giovanna Zoboli sotto ai miei occhi: adesso so che entrambi si sono guadagnati uno spazio nel catalogo Topipittori. Il primo libro, che mi ha letteralmente rapita per immagini e tema, è Cuando Florenciò la risa, edito da Libros […]

Continua la lettura…

Fiumi di persone

Questo post fa parte del progetto CONTAMINAZIONI CULTURALI: uno sregolato mix-max di bibliografie, segnalazioni, appunti, mappe, immagini: una stringata sintesi di letture e visioni   Il silenzio non esiste. Tutto si sente. Quel che chiamiamo silenzio è la nostra sordità. Se non fossimo così sordi, il mondo non sarebbe così cattivo. Ma per fortuna c’è qualcuno che sente. (Stig […]

Continua la lettura…

Rappresentazioni d’infanzia

  Quando il bambino era bambino Peter Handke   Quando il bambino era bambino, se ne andava a braccia appese. Voleva che il ruscello fosse un fiume, il fiume un torrente; e questa pozza, il mare.   Quando il bambino era bambino, non sapeva d’essere un bambino. Per lui tutto aveva un’anima, e tutte le […]

Continua la lettura…

Storie di diritti e di rovesci

Questo post fa parte del progetto CONTAMINAZIONI CULTURALI: uno sregolato mix-max di bibliografie, segnalazioni, appunti, mappe, immagini: una stringata sintesi di letture e visioni   Conquistata l’unità d’Italia e la sua indipendenza nazionale, 1861, il nord e il sud erano due realtà sostanzialmente separate, il paese era ancora la somma di ex statarelli divisi tra loro, rimasti a […]

Continua la lettura…